L'Associazione
Serial Killer
Casi irrisolti
Pubblicità
L'opinione
News
Store
Link utili
Cinema
Libri
Serial Pixel
Area sondaggi
Rassegna Stampa
Sala multimediale
UFFICIO BREVETTI
Virtual Tears
spacer
ATTENZIONE! Da oggi, nell'area STORE, potrete acquistare dei gadget personalizzati con il marchio "SERIAL LILLER CULT". Per maggiori informazioni contattate direttamente la redazione al numero di telefono: 0587 734105. Distinti saluti 
Aileen Carol Wuornos

Aileen Carol Wuornos, nasce a Rochester il 26 Febbraio 1956 e muore, a Raiford, il 9 Ottobre 2002. La donna è stata una prostituta e una spietata serial killer. Fin dall'infanzia la sua vita fu molto travagliata: i suoi genitori, infatti, la concepirono giovanissimi appena dopo la loro separazione. Leo Pittman, il padre di Aileen, viene rinchiuso in carcere con l'accusa di violenza su minori e poco dopo fu ucciso da due detenuti durante una "resa dei conti". Intanto, la vita della donna continua il suo tragico corso: la madre, Diane, affida ai nonni la bimba che però non riesce a raggiungere la felicità familiare, dato che lei ed il fratello Keith venivano allevati non proprio nella maniera più consona. Il nonno aveva problemi di dipendenza da sostanze alcoliche e questo creò problemi per quanto riguarda l'educazione dei nipoti, che come risposta all’indifferenza del parente, si sfogavano compiendo atti vandalici. Tra le manifestazioni antiautoritarie che Aileen eseguiva c'erano i rapporti sessuali continui con sconosciuti: tutto questo portò la giovane ragazza a restare incinta all'età di quattordici anni. L'ormai donna partorì ed il figlio venne portato in un istituto, in cui venne successivamente adottato. La madre cerca di riprenderla con sé (forse per i sensi di colpa provocati anche dallo stato interessante della figlia) ma la ragazza rifiuta e come risposta decide di andare a vivere da sola per strada, iniziando in tal modo a prostituirsi. Qui inizia la sua metamorfosi. E’ da questo momento che la Wuornous inizia a modificare la sua identità e a infrangere ripetutamente la legge (furto, guida in stato di ubriachezza e prostituzione sono i reati che le vengono contestati più spesso). La sua prima volta in galera non tarda a farsi attendere e infatti viene arrestata per tentato furto a danno di un cliente; tuttavia la donna si spaccia ancora per un'altra persona e grazie a questo stratagemma riesce a farla franca. Nel 1974 la donna si sposa con il facoltoso 69enne Lewis Fell, di cui sperpererà il patrimonio per accontentare i suoi numerosi amanti, che la sfruttarono fino al tracollo finanziario: questo contribuì a indebolire la mente già instabile della donna che si diede a pratiche autolesioniste. Tempo dopo intreccia una relazione saffica con Tyria Moore, cameriera di ventisei anni conosciuta in un bar. La pazzia però continua a distruggere la vita di Aileen che continua ad avere crisi con risvolti spesso davvero violenti nei confronti di persone ed oggetti. Nonostante tutto le due donne continuano a vivere insieme fino al 30 Novembre del 1989. Quel giorno la Wuornos ritorna a casa della compagna con l'auto della sua prima vittima: infatti racconta a Tyria di aver ucciso un suo cliente e di avergli sottratto il mezzo di trasporto. L'auto era di Richard Mallory ed il suo corpo venne trovato il 13 Dicembre dello stesso anno in un bosco vicino all'autostrada. Il 5 Maggio del 1990 viene ritrovato il cadavere di un uomo, ucciso con due colpi di calibro 22, che a causa dell'avanzato stato di decomposizione non verrà mai identificato. Passano i mesi e a Giugno, in Florida, nei pressi dell'Interstate 19, viene ritrovato il corpo di David Spears, camionista freddato con sei colpi di calibro 22. Il detective Orange, che si occupa di questi casi, ritrova il mezzo dell'uomo spoglio di qualsiasi indizio e di conseguenza inizia una meticolosa ricerca di nemici o di persone che potessero trarre vantaggio dalla morte di Spears. Tutto ciò non portò a nulla, ma nonostante tutto l'uomo non riesce a percepire lo stesso stampo sui delitti ma ingaggia una criminologa che garantisce al detective due cose: che l'omicidio non era sfociato da un tentativo di furto e che l'assassino era una donna. Il 6 Giugno dello stesso anno viene trovata un'altra vittima in avanzato stato di decomposizione, e la sua identità resta un mistero fino a quando non viene ritrovata la sua automobile a qualche chilometro di distanza: l'uomo era Charles Carskadonn, un allevatore di bestiame ucciso con nove colpi di calibro 22. Un'altra persona, Eugene Burness, viene trovata morto lungo l'Interstate 75, ma stavolta l'investigatore Tom Muck trova delle analogie con i vari crimini e la stretta vicinanza fra loro fa affiorare l'ipotesi di un serial killer. Nel Settembre del 1990 viene trovato esamine Dick Humphreys, anche lui ucciso da sette colpi di calibro 22. Stessa sorte toccò poco dopo alla guardia giurata Walter Gino Antonio, ritrovato deceduto a Novembre dello stesso anno con quattro colpi della stessa arma. Finalmente la Polizia, instaurando una task force, elabora un profilo nel quale viene ricostruito il modo di agire del serial killer che è una donna, probabilmente prostituta, che sfrutta appunto la sua professione per trovare la vittime e ucciderle nell'intimità dell'amplesso. Il punto di svolta avviene poco tempo dopo: prima vende a un banco dei pegni una videocamera appartenuta ad una delle sue vittime (Mallory), lasciando così impronte digitali agl'inquirenti che le confrontarono con quelle ritrovare sulla portiera di una scena del crimine, poi ritorna nei pressi dell'autostrada ma incappa in Buket, in realtà un agente della polizia sotto copertura, che però non arresta la donna per una questione di prove, dato che gli inquirenti avevano racimolato pochi indizi. Fortunatamente riescono ad inchiodarla a una festa di motociclisti con l'accusa di porto d'armi abusivo: questo non basterebbe per il processo ma la compagna di Aileen, Tyria, confessa i crimini della convivente. Mancano però particolari che la cameriera non sa dare e quindi con un escamotage i poliziotti riescono a far parlare Tyria con Aileen al telefono. Tyria fa delle allusioni sugli omicidi che la Wuornos ha compiuto ma la donna capisce di essere intercettata: tuttavia, decide di parlare e confessare, scagionando quindi l'amica e prendendosi da sola le responsabilità di tutti i crimini. Si difende dicendo che Mallory l'aveva costretta ad un rapporto anale e lei per tutta risposta lo uccise, e anche tutti gli altri casi, secondo la versione dalla donna, ricalcavano il primo. Il processo iniziò nel Gennaio del 1992 e, anche se venne accusata solamente del primo omicidio, la corte non tenne in considerazione l'attenuante della sodomia e il 27 Gennaio la corte della Florida le inflisse la condanna alla sedia elettrica. Il 15 Maggio dello stesso anno è condannata anche per altri tre omicidi e nel Febbraio del 1993 viene condannata alla pena di morte anche per l'ultimo omicidio, ovvero quello di Walter Gino Antonio. Quest'ultima condanna fa infuriare la donna che augura alla corte di ricevere le stesse violenze sessuali ricevute, a sua detta, dalle vittime. Ricorre in appello senza successo e continua ad affermare il suo disprezzo per la vita ed il suo desiderio di continuare a far del male. Anche le ultime perizie psichiatriche la considerano capace di intendere e di volere, Aileen Wuornos viene giustiziata tramite iniezione letale il 9 Ottobre del 2002. La sua vita ha ispirato il film Monster (2003), in cui la parte di Aileen Wuornos venne affidata ad un'irriconoscibile Charlize Theron mentre Christina Ricci interpretò Tyria Moore.

Cerca nel Sito
 
UFFICIO BREVETTI
il brevetto europeo
il brevetto europeo consente di potere richiedere e [...]

esempio di disegno tecnic [...]
per chiarimenti e preventivi potete contattarci tramite [...]

le classi merceologich [...]
classe 1. prodotti chimici destinati all'industria [...]

la grafica del marchi [...]
la grafica del marchio è anch'essa una parte [...]
 

Entra nella community di Serial Killer e lascia messaggi sul nostro Guestbook.


ATTENZIONE! Da oggi puoi seguirci anche su FaceBook e Twitter e interagire con noi tramite questi popolari social network. Buona visione


spacer
spacer
spacer
(C) Copyright 2010 by Serial Killer Cult ® - P.I. 90022850508